Ti sei sempre chiesto quanti tipi di caffè esistono? I chicchi di caffè costituiscono la materia prima di questa bevanda e vengono raccolti da un arbusto chiamato albero del caffè situato in particolare nello Yemen e in Etiopia. Il caffè non è solo un mondo, è un vero e proprio universo. In realtà però i vari tipi di caffè che sono noti fino ad ora possono essere raggruppati in sole quattro categorie.

Possiamo distinguere quattro varietà o qualità di caffè principali, che sono le seguenti:

  • Caffè Arabica
  • Caffè Robusta
  • Caffé Liberica
  • Caffé Excelsa

Varietà di caffè

Caffè Arabica

È il tipo di grano che copre quasi l’80% della produzione mondiale, senza dubbio il re delle tazze da caffè. Proveniente dal sud dell’Etiopia, il suo sapore è morbido e piacevole al palato, a volte ricorda aromi selvatici e noci, anche tocchi acidi. È coltivato principalmente in Colombia, America Centrale e Brasile. È la specie più abbondante coltivata.

Caffè Robusta
È un chicco di caffè che proviene da un cespuglio molto più resistente rispetto al precedente, quindi è possibile coltivarlo in una maggiore varietà di terreni. La concentrazione di caffeina nel grano supera quella del caffè Arabica, di circa il 2-3%, in chicchi considerevolmente più piccoli.

Questa caratteristica rende il caffè della varietà Robusta una bevanda forte e amara, con un odore meno profumato e una consistenza ruvida. La sua degustazione di solito ricorda noci e legno. È coltivato principalmente in Africa e Indonesia.

Caffè Liberica
Venendo dalle vicinanze di Monrovia, in Liberia, è un chicco di caffè che offre un sapore particolarmente diverso, quindi il suo consumo non è molto diffuso. Tuttavia, è un tipo di caffè molto popolare nei paesi scandinavi.

Caffè Excelsa
È stato scoperto per la prima volta nel lago Ciad, in Africa. Pur essendo molto simile al caffè Liberica nella dimensione della struttura e le sue foglie, si differenzia in quanto i suoi fiori, frutti e cereali sono più piccoli e di qualità inferiore. Sia questo tipo di grano che quello precedente hanno davvero un consumo ridotto.

Tutti i tipi di caffè
Dopo aver menzionato le principali varietà di caffè presenti al mondo, sarebbe impossibile elencare in quanti modi viene poi proposto il caffè nei bar o negli esercizi commerciali. Proviamo però a fare un breve elenco non dimenticando che al giorno d’oggi esistono anche diversi tipi di capsule caffè tra cui poter scegliere e che descriveremo nel prossimo sottotitolo.

Ecco un elenco molto generale dei vari tipi di caffè, secondo la metodologia di preparazione:

  • Espresso, ristretto
  • Americano, lungo
  • Shakerato, freddo e “sbattuto”
  • Irish, con aggiunta di liquore
  • Macchiato, con aggiunta di latte
  • Viennese, con aggiunta di panna

In genere queste sono le categorie principali, le quali poi subiscono numerose varianti a seconda del luogo, della metodologia di preparazione e degli ingredienti aggiunti.

Quanti tipi di capsule caffè esistono?

Come dicevamo nel paragrafo precedente però, oggigiorno in molti sorseggiano il caffè non più proveniente da una moka o da una caffettiera bensì da macchine automatiche che utilizzano capsule. Sul mercato si trovano numerosi tipi di capsule per il caffè, a seconda delle dimensioni, dei materiali utilizzati e del metodo di estrazione del caffè.

Ecco una lista delle più conosciute capsule e cialde caffè in commercio:

  • Nespresso
  • Dolce Gusto
  • A Modo Mio
  • Lavazza Blue
  • Lavazza Espresso Point
  • Mitaca

I tipi di caffè sono davvero per tutti i gusti. Vale la pena provarli tutti per scegliere il nostro preferito.

Privacy Policy Cookie Policy