Gli amanti del caffè ed anche i novizi sanno che il caffè Arabica è uno dei più apprezzati al mondo. Sicuramente hai sentito parlare dei benefici della pianta del caffè arabica, ma sai davvero cosa la rende così speciale? Oggi sapremo un po’ di più su questa varietà rivedendo alcune delle sue caratteristiche uniche.

La varietà Arabica è coltivata in terre ad alta quota ed il suo livello di caffeina è più basso. Tutto ciò rende la quotazione del caffè più alta. La varietà Arabica, coltivata in Centro America, Sud America, Asia e Africa orientale, è la più apprezzata e rappresenta tra il 70 e il 75% della produzione mondiale di caffè.  Questo tipo di caffè comprende un gran numero di varietà a seconda del luogo di coltivazione: diversi suoli, altitudini, climi, ecc.

Pianta caffè Arabica: una varietà della pianta del caffè

Le tipologie di caffè più coltivate al mondo sono due: arabica e robusta, molto diversi tra loro. Il termine arabica, quindi, si riferisce a un tipo specifico della pianta del caffè, con le sue caratteristiche uniche.

Esistono diverse varietà di arabica ed alcuni tra i più famosi sono caturra, criollo, catui, bourbon o mundonovo. Le diverse origini del caffè sono identificate a seconda di determinate varietà, dal momento che ci sono piante che si adattano meglio a certi terreni, e quindi producono anche caffè con sfumature diverse.

Caffè miscela arabica: più costoso e ricco

Questo tipo di pianta di caffè è più difficile da coltivare in quanto occorre un’altitudine maggiore e questo rende più difficile il processo di coltivazione. Inoltre crescono meno piante rispetto alla qualità robusta ed hanno bisogno di più attenzione e tempo per svilupparsi pienamente. Tutto ciò rende la produzione più costosa, ma ne vale la pena perché i chicchi sono di qualità molto più elevata.

Quando parliamo della qualità del caffè ci riferiamo alla ricchezza dei suoi aromi e sapori, che sono ciò che definisce ogni varietà di caffè. Questa complessità viene rilevata dagli esperti in una degustazione di caffè mentre le note sensoriali del caffè si dispiegano fino a percepire il retrogusto finale dell’ultimo sorso.

Meno caffeina ma più raffinato

Ci sono diversi fattori che possono influenzare la percentuale di caffeina ed il caffè qualità arabica ha metà della caffeina della robusta. L’Arabica non ha solo aromi più complessi, è anche considerata più raffinata dai palati esperti. Le arabica producono caffè più profumati, dolci e lisci, con note fresche, fruttate e floreali e con una piacevole ed equilibrata acidità. La miscela robusta ha toni più forti, più maturi ed amari.

Ora sai perché i più grandi esperti preferiscono sempre questa varietà di caffè, anche se il gusto è qualcosa di molto personale. In effetti, non esiste una regola univoca che porti a preferire una certa qualità di caffè piuttosto che un’altra. Ognuno di noi percepisce i sapori in maniera personale. Una cosa è certa: il caffè Arabica rimane una delle varietà più raffinate.

Privacy PolicyCookie Policy