Spesso anche chi è amante di questa bevanda, si ritrova a dover cercare qualche alternativa al caffè. La caffeina ha generalmente effetti positivi sulla salute ma dipende dalla sensibilità di ogni persona e dal fatto che il consumo combinato con altre sostanze come alcol o tabacco possono recare danni alla salute. Inoltre spesso bisogna combattere contro l’intolleranza al caffè o un’allergia al caffè. Per questo motivo molti sono alla ricerca di una valida alternativa al caffè e cercano bevande che consentano di sostituire il caffè.

Fin dall’antichità, il caffè viene utilizzato come bevanda eccitante per il suo effetto stimolante sul sistema nervoso, che è la sua grande virtù, a cui si unisce il suo grande potere antiossidante. Questo effetto antiossidante del caffè è espresso soprattutto nel fegato, stimolando l’attività di un enzima chiamato “Glutatione perossidasi”, a cui sono dovuti i benefici per il sistema nervoso associati al caffè.

Il problema sorge quando la persona ne ha bisogno come stimolo per il sistema nervoso a causa del sovraccarico di stress. “Se abbiamo iniziato a consumarne diverse tazze al giorno per mantenere alto il livello di vigilanza e la capacità di concentrazione, allora il caffè può alterare i nostri bioritmi naturali, rendendoci dipendenti dal caffè per attivarci, soprattutto al mattino. In questa situazione, molto comune ai nostri giorni, il danno del caffè supera i suoi benefici”, afferma Jesús Domínguez, consulente nutrizionale, naturopata ed esperta in Medicina Funzionale.

Se stai pensando di prendere meno caffè o di lasciarlo del tutto, proponiamo alcuni validi sostituti del caffè che possono diventare una valido sostituto al caffè per svegliarsi.

Alternativa al caffè: come sostituirlo

Tè Rooibos

Anche la teina toglie il sonno, ma possiamo scegliere eliminare le bevande eccitanti bevendo degli infusi che non hanno questo eccitante, come il Rooibos. Questo tè è delizioso mescolato con altri ingredienti, come ad esempio vaniglia o cioccolato. È anche una buona opzione per una bevanda da prendere di sera.

Tè verde

Già utilizzato nell’antica Grecia, in Egitto e nell’Impero Romano, il tè verde divenne molto popolare nel Medioevo. Questa infusione vanta molte proprietà, come antinfiammatoria, antiallergica, antibatterica e sedativa.

Tè Matcha

È un tipo di tè verde con proprietà medicinali e proprietà antiossidanti. Aiutando la concentrazione, il tè matcha diventa un ottimo sostituto del caffè.

Come risolvere l’intolleranza al caffè

Il caffè può anche causare intolleranza. Quali sono le cause? Quali segni ci avvertono? In genere, per un soggetto intollerante i sintomi più comuni che si avvertono dopo aver bevuto caffè sono gonfiore, sensazione di bruciore al naso e agli occhi e lacrimazione, a cui si possono aggiungere tachicardia, nausea, vomito, tosse, crampi e dolori allo stomaco, diarrea, eruzioni cutanee e irritazione la pelle. La caffeina può inoltre aumentare la pressione sanguigna.

L’intolleranza al caffè sembra essere dovuta a una risposta specifica del sistema immunitario alla proteina che esso contiene. Il fattore di rischio più comune con l’abuso nel consumo di caffè è l’acidificazione dei tessuti, partendo dalla parete dello stomaco fino a raggiungere il colon.

In ogni caso in questo articolo abbiamo visto 3 valide alternative al caffè che possono aiutare chi riscontra questi problemi introducendo nella propria quotidianità uno di questi validi sostituti del caffè.

Chiamata gratuita Privacy Policy Cookie Policy