Caffè shakerato: guida con caratteristiche, ricetta, calorie e procedimento per farlo

Caffè shakerato: guida con caratteristiche, ricetta, calorie e procedimento per farlo

Il caffè espresso è un rituale irrinunciabile per molti italiani, che amano berlo ancora bollente e fumante appena svegli o nel corso della giornata per fare il pieno di energia dopo ore di studio o di lavoro.

Nei periodi estivi, quando il caldo diventa opprimente ed asfissiante, magari è preferibile bere qualcosa di fresco. In tal caso la soluzione migliore è il caffè freddo shakerato, una bevanda fresca e rinfrescante. Si tratta di una variante del caffè espresso, da gustare magari dopo un pasto.

Ogni barman ha la sua ricetta di caffè shakerato, ma tutte le preparazioni hanno in comune una schiuma spumosa e compatta. Uno strato di caffè ed uno di schiuma che si sposano perfettamente per una bevanda fresca e buonissima.

Come fare il caffè shakerato

In questo paragrafo analizziamo come si prepara il caffè shakerato. Prima però analizziamo il suo apporto calorico:

  • 176 calorie;

  • 43,4 g di carboidrati;

  • 0,1 g di proteine;

  • 0,2 g di grassi (di cui 0,09 g saturi);

  • sodio: 29 mg.

Per un normale caffè shakerato freddo, sono necessari:

  • 100 g di caffè espresso;

  • 200 g di ghiaccio;

  • 50 g di zucchero di canna liquido;

  • 50 g di ghiaccio per raffreddare la coppa.

Per iniziare versa del ghiaccio nella coppa da Martini per farla raffreddare, o in alternativa collocala per qualche minuto nel freezer. Prendi poi lo shaker e riempilo con 8-10 cubetti di ghiaccio ed aggiungi lo zucchero liquido.

Versa il caffè ma solo alla fine del procedimento, altrimenti il suo calore può sciogliere il ghiaccio e determinare una formazione minore della schiuma compatta, che invece è la caratteristica principale dello shakerato.

Una volta versato il caffè richiudi velocemente lo shaker ed agita energicamente per 10-15 secondi. Appoggia sopra la coppa inferiore dello shaker lo strainer per filtrare il caffè. Se non hai uno strainer a portata di mano, ti basta usare un cucchiaino per bloccare il ghiaccio nello shaker. Versa nella coppa raffreddata e buon caffè shakerato!

Scorpi la guida online che ti mostra tutti i servizi che dispone l’assistenza tecnica distributori automatici e macchine caffè

Caffè shakerato speciale: le varianti

telemetria per distributori automatici di ultima generazione

Quella indicata nel paragrafo precedente è la ricetta tradizionale del caffè shakerato. Tuttavia ci sono moltissime varianti che consentono ad ognuno di personalizzare il caffè shakerato secondo le sue preferenze.

Una variante molto apprezzata è il caffè shakerato con Baileys. Gli ingredienti richiesti in questo caso sono:

  • 40-50 ml di caffè espresso;

  • 25 ml di Baileys;

  • cubetti di ghiaccio q.b.;

  • 1 cucchiaio di zucchero di canna;

  • cacao amaro q.b.

Un’altra ottima alternativa è il caffè shakerato con panna, un piccolo peccato di gola con una spolverata di cioccolato per rendere il tutto ancora più gustoso.

Ecco gli ingredienti necessari per 3-4 persone:

  • 4 tazzine di caffè;

  • 3-4 cucchiai di zucchero;

  • 200 ml di panna fresca;

  • cioccolato fondente.

Dopo aver fatto raffreddare il caffè versalo nello shaker, aggiungi della panna fresca e agita per bene il tutto. Metti il boccale in freezer e shakera di tanto in tanto. Quando il caffè è solidificato versalo nei bicchieri e grattugia un po’ di cioccolato.

Vuoi sapere come fare il caffè shakerato a casa, ma non hai lo shaker? Nessun problema. Si può preparare un ottimo caffè shakerato senza shaker.

Per prima cosa zucchera mezzo litro di caffè bollente. Versa poi il caffè in un barattolo contenente 6 cubetti di ghiaccio, chiudi il tappo a vite e poi shakera fino a far formare una schiuma densa.

Apri il barattolo e versa il caffè shakerato nei bicchieri da Martin precedentemente raffreddati, fermando il ghiaccio con un cucchiaio. Spolverizza con della polvere di caffè, cacao o cannella secondo le tue preferenze e gusta la tua bevanda. Per un tocco personale ed estroverso puoi aggiungere un po’ di crema di whisky, liquore alla vaniglia o qualsiasi altro ingrediente ti frulla per la mente, purché si armonizzi perfettamente con la tua preparazione.

Ti consigliamo di leggere anche…

Gli altri articoli dedicati ai distributori automatici:

Chiedi info senza impegno
Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo l’informativa resa ai sensi dell’art. 13 Dlgs. 196/2003 e dell’art. 13 del Reg. UE 679/2016, che dichiaro di aver letto e accettato.

Indirizzo

  • 04011 Aprilia (Latina)

  • Via del Commercio 9/b,c,d

  • Tel: 0692062316

  • amministrazione@primaservice.it

logo prima service

Copyright © - Prima Service Srl - 04011 Aprilia (Latina) - Via del Commercio 9/b,c,d - PI. 02098430594
Iscrizione al REA di Latina LT145563 - Capitale sociale 100.000 i.v.
Informativa privacy  Cookie policy