Sai come fare il caffè shakerato? Se siamo in una giornata particolarmente calda o semplicemente non abbiamo voglia di un caffè caldo, perchè non bere un caffè fresco e spumoso?

Gli amanti del caffè desiderano consumare il nostro drink preferito durante tutto l’anno. Certo che, quando le temperature si alzano molto, l’idea di una tazza calda potrebbe non essere l’opzione più attraente. Oppure si ha voglia di provare una nuova consistenza di questa straordinaria bevanda che può essere l’alternativa perfetta per un buon caffè rinfrescante.

Vediamo insieme come fare il caffè shakerato.

Ingredienti e strumenti per fare il shakerare il caffè
Lo Shakerato è un caffè che utilizza gli stessi ingredienti del caffè freddo, con la differenza che viene agitato nello shaker, dando un risultato più cremoso, omogeneo e rinfrescante.

Gli ingredienti per per questa bevanda sono:

  • 1 caffè espresso (30 ml.)
  • Zucchero (8 gr opzionale)
  • Cubetti di ghiaccio di acqua minerale(1 o 2)
  • Gli strumenti di cui avremo bisogno sono:

Cocktail shaker

Bicchiere per servire (possibilmente freddo)
Piccola nota riguardante lo zucchero: sarebbe preferibile utilizzare lo zucchero liquido in modo che sia ben sciolto. Se non lo trovi, puoi aggiungere dello zucchero normale o zucchero di canna o, se non ti piace il caffe dolce, ometti questo passaggio.

Preparazione del caffe shakerato

Passando alla preparazione vera e propria, prepara innanzitutto un caffe piuttosto lungo e caldo. Poi procedi mettendo nello shaker i cubetti di ghiaccio, l’eventuale zucchero e il caffe. Cosa importantissima, metti gli ingredienti in quest’ordine, altrimenti la temperatura del caffè rovinera il risultato finale. Se si vuole aggiungere qualcosa di alcolico, bisogna metterlo nello shaker poco prima del caffe.

Ora shakera, o agita, per 30 secondi. Durante questo processo il ghiaccio smetterà di raffreddare il caffè e potrai vederlo galleggiare in pezzi piu piccoli in superficie. Prendiamo il bicchiere, che avremo fatto precedentemente raffreddare in congelatore, e serviamo il caffè filtrandolo con un colino o aiutandoci con un cucchiaio per evitare che pezzi di ghiaccio cadano nella tazza.

Preparazione senza shaker

Dato che non tutti in casa abbiamo a disposizione uno shaker da bar, e magari non vogliamo nemmeno acquistarlo, vediamo come poter preparare la stessa bevanda senza shaker.

Il procedimento è molto semplice, basta sostituire lo shaker con un barattolo di vetro o un frullatore. L’ordine degli ingredienti dovrà essere sempre lo stesso, altrimenti il risultato non sarà ottimale. Se usiamo un barattolo, dopo aver messo gli ingredienti, agitiamolo per il tempo indicato sopra. Se invece decidiamo di usare un frullatore, sempre dopo aver inserito gli ingredienti nello stesso ordine, azioniamolo per lo stesso tempo indicato per gli altri metodi.

Qualunque sia il metodo che andremo a utilizzare, seguendo i semplici passaggi indicati avremo un ottimo caffè freddo cremoso e, come tocco finale e modalità decorativa, si può cospargere un po’ di cannella in polvere, polvere di cacao, pezzi di amaretti o panna montata a seconda dei gusti.

Ora che abbiamo visto come fare il caffe shakerato, godiamoci questa ottima variante della nostra bevanda preferita!

Privacy PolicyCookie Policy