Caffè alla turca: guida con caratteristiche, ricetta, calorie e procedimento per farlo

Caffè alla turca: guida con caratteristiche, ricetta, calorie e procedimento per farlo

Tra le varie tipologie di caffè uno dei più diffusi, soprattutto nei paesi mediorientali, nella penisola balcanica e nel mondo arabo, è il caffè turco.


Il caffè alla turca viene tradizionalmente cotto sulla sabbia bollente e servito 3 volte, come segno di ospitalità verso gli invitati. La storia di questo caffè è lunga e misteriosa, quindi conosciamo tutto di questa particolare bevanda.

Come si fa il caffè alla turca?

Se hai intenzione di accogliere i tuoi ospiti in modo originale, devi sapere come si prepara il caffè turco. Per prima cosa devi dotarti del cezve, un pentolino di rame dove il caffè finemente macinato viene bollito direttamente nell’acqua e poi servito con lo stesso fondo di polvere dopo che si è depositato alla base della tazza.

Per un caffè turco dal profilo aromatico elegante e ampio è preferibile optare per un 100% arabica, blend oppure monorigine. Di seguito gli step fondamentali per la preparazione del caffè turco:

  • versare la dose dell’acqua nel cezve;
  • aggiungere la quantità di zucchero desiderata e mescolare fino a farlo sciogliere;
  • portare ad ebollizione, poi togliere il cezve dal fuoco e aggiungere un cucchiaino di caffè a persona più uno;
  • il caffè deve essere fatto bollire per almeno 2 volte consecutive, togliendo il cezve dal fuoco tra un’ebollizione e l’altra;
  • prima di servire il caffè, bisogna aggiungere un cucchiaio di acqua fredda per accelerare il deposito di polvere di caffè sul fondo, dopodiché va versato nella tazza senza filtrarlo.

Ecco qualche ulteriore informazione da tenere a mente per capire come fare il caffè alla turca:

  • macinatura: i chicchi vanno macinati al momento fino ad ottenere una polvere finissima, altrimenti il fondo farebbe fatica a depositarsi;
  • rapporto acqua/caffè: bisognerebbe usare una proporzione base di 1:10, quindi un grammo di polvere di caffè per 10 grammi di acqua;
  • temperatura dell’acqua: l’acqua va portata ad una temperatura di 92/93°;
  • tempi: i tempi possono variare a seconda della quantità di caffè e di acqua. Una volta raggiunta la temperatura adeguata, bisogna lasciare infondere la bevanda per circa un minuto e mezzo;
  • servizio: il caffè macinato si deposita verso il basso, dopodiché va lasciato decantare per poi essere servito con tutti i fondi.
Scopri le caratteristiche del Caffè americano con il tipo di caffè più giusto da usare
Scorpi la guida online che ti mostra tutti i servizi che dispone l’assistenza tecnica distributori automatici e macchine caffè

Quanta caffeina ha il caffè turco?

Il caffè alla turca, per la sua modalità di preparazione molto elaborata, presenta un concentrato di caffeina superiore almeno il doppio rispetto al tradizionale caffè espresso italiano.

Le calorie dipendono invece dalla quantità di zucchero ed, eventualmente, dalle spezie che si possono aggiungere. In media un caffè turco senza zucchero contiene 2 calorie. Una tazzina di caffè turco con l’aggiunta di un cucchiaio di zucchero contiene circa 16-18 calorie.

Che sapore ha il caffè turco?

Perché il caffè turco è così speciale da essere considerato uno dei più apprezzati al mondo?

Per rispondere dobbiamo conoscere le caratteristiche peculiari di questo caffè che, rispetto al nostro espresso, è più lungo ma anche più forte. C’è chi lo preferisce al naturale, magari con l’aggiunta di un po’ di zucchero, e chi lo preferisce speziato con prodotti come cannella o cardamomo.

La cannella è una spezia dolcificante, quindi andrebbe usata in sostituzione dello zucchero per aumentare la profondità organolettica della bevanda. Il cardamomo ha invece un sapore più fresco e con note floreali e, in virtù del suo sapore acre che ricorda quello del limone, è indicato per preparare un caffè più forte e acidulo.

Il caffè si presenta con una consistenza densa e sciropposa, caratteristiche tipiche di questa bevanda turca.

Storia e tradizioni del caffè turco

Una volta compreso come preparare il caffè turco, è interessante conoscere i miti e le leggende che aleggiano su questa bevanda.

Secondo un’antica leggenda uno dei primi caffè turchi fu preparato da Allah che lo servì a Maometto per sconfiggere il caldo del deserto e vincere la battaglia finale contro i 40 cavalieri.

Il caffè turco tradizionalmente è sinonimo di ospitalità e rispetto e infatti veniva utilizzato principalmente per cerimonie, riti religiosi e matrimoni. Il caffè alla turca è anche legato alla pratica della caffeomanzia, cioè l’arte di leggere i fondi del caffè. Consumando e poi rovesciando una tazzina di caffè turco era possibile leggere il futuro nelle figure che si formavano dalla miscela rimasta sul fondo.

Ti consigliamo di leggere anche…
Chiedi info senza impegno
Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo l’informativa resa ai sensi dell’art. 13 Dlgs. 196/2003 e dell’art. 13 del Reg. UE 679/2016, che dichiaro di aver letto e accettato.

Indirizzo

  • 04011 Aprilia (Latina)

  • Via del Commercio 9/b,c,d

  • Tel: 0692062316

  • amministrazione@primaservice.it

logo prima service

Copyright © - Prima Service Srl - 04011 Aprilia (Latina) - Via del Commercio 9/b,c,d - PI. 02098430594
Iscrizione al REA di Latina LT145563 - Capitale sociale 100.000 i.v.
Informativa privacy  Cookie policy